la vita online

By 10/03/2021 Aprile 8th, 2021 blog

brand experience

il sito internet

realizzare il sito come esperienza di marca

“voglio un sito. dobbiamo essere online. non possiamo permetterci che i nostri clienti non ci trovino sul web. però non mi serve chissà cosa, non vorrei neanche spendere troppo”.
queste sono alcune delle frasi che spesso vengono dette quando si affronta la parte dedicata alla vita virtuale. per fortuna, chi lavora con noi ormai sa che queste sono le parole che non vogliamo sentire.

essere presenti online non è una moda. non è neanche un’azione fine a se stessa, di quelle che basta premere un pulsante e ci si aspetta che il mondo cambi. essere online richiede, proprio come nella vita di tutti i giorni, programmazione, visione, dedizione, cura.

dei contenuti, delle grafiche, delle parole che si scelgono di utilizzare, ma anche di cosa e di come si comunica e della coerenza che deve essere alla base di tutti gli strumenti che l’azienda utilizza per far sentire la propria voce.

il sito internet racconta, a un pubblico potenzialmente enorme, chi è l’impresa, cosa fa e come lo fa. è importante che ne comunichi l’autenticità. che parli con la sua voce ed esprima la sua personalità.

al di là di tutto quello che bisogna fare in ambito SEO, azioni che permettono di farsi trovare perché, appunto, esserci non basta, la prima cosa di cui un’azienda si deve (pre)occupare è che la realtà virtuale rispecchi la realtà in carne e ossa.

quando costruiamo la comunicazione per i nostri clienti, partire dal brand positioning e dalla brand identity definiti con loro, è il nostro primo passo.
chi osserva da fuori, deve sempre avere la certezza di rapportarsi a una realtà unica, che comunica in maniera coerente e autentica, capace di usare strumenti diversi in contesti differenti, ma in grado di farsi riconoscere al primo sguardo.

le parole sono importanti, i fatti ancora di più: scoprite qui come abbiamo realizzato il restyling del sito di un nostro cliente che aveva bisogno di comunicare il proprio valore differenziante all’interno di un mercato omologato.