Ken Loach: quando coerenza significa riconoscibilità

By 01/06/2022 blog, vite

vite

Ken Loach ha fatto della coerenza e della riconoscibilità del suo tocco due dei punti di forza della sua arte.

un’arte capace di acquisire memorabilità in mezzo a mode passeggere e cambiamenti.

quando Ken Loach accende la macchina da presa sa già con chiarezza come dipingerà quel preciso spaccato di vita e di persone. se uno spettatore entrasse bendato all’interno di una sala cinematografica, senza sapere nulla della proiezione alla quale sta per assistere, una volta tolta la benda basterebbero poche inquadrature per fargli esclamare: “questo è un film di Ken Loach”.

la riconoscibilità del regista/attivista indipendente britannico, cantore di quella working class costantemente in lotta con un futuro sempre più critico, all’interno del quale globalizzazione e tecnologia rendono sempre più schiavi gli individui, è tutto meno che un punto di debolezza.
è una riconoscibilità che lo rende coerente e autentico, cioè vero artefice di quello che fa.

Ken Loach ha messo a punto una sorta di personale core design, il cuore della riconoscibilità di ogni marca.

un filo conduttore che collega immagini, testi, sensazioni, colori e che lo guida nello scegliere, sempre fedele alle sue idee e ai suoi valori, i soggetti dei quali raccontare la vita, nel mettere in evidenza le debolezze, le sfortune e le profondità dell’essere umano, nella costruzione dei dialoghi, nell’uso delle tonalità di colore, nello spaccato che regala la fotografia.
nelle opere di Ken Loach vi sono caratteristiche ricorrenti che fanno della sua produzione un qualcosa di immediatamente riconoscibile e memorabile.
mantenendo coerenza e credibilità negli anni, Loach racconta una società in costante cambiamento, all’interno della quale situazioni ed epoche diverse sono collegate da un denominatore comune. basandosi su quello, è possibile mostrare le vite delle persone, ledisuguaglianze, le avversità, rendendo sempre riconoscibile il proprio timbro. il risultato è un quadro generale autentico e armonico, dotato di una forza capace di trasmettersi e di restare tale nel corso degli anni.

è proprio questa credibilità che rende Ken Loach uno dei registi più influenti e amati dal proprio pubblico. un regista che, proprio in nome di una coerenza reale, non ha mai ceduto alle mode del momento e alla corte di Hollywood, per non sacrificare la propria indipendenza creativa e non scendere a compromessi che lo avrebbero allontanato dalla sua essenza.

il suo bisogno di esprimersi liberamente va di pari passo con l’utilizzo di codici visivi e testuali che lo rendono distintivo e memorabile all’interno di un mondo colmo di stili differenti e, a volte, passeggeri.

vite

Colin Kaepernick

pillole di branding

governare con coerenza, grazie agli strumenti giusti